IN EVIDENZA


facebook
twitter
youtube
instagram
image-142
 S i a m o  c o s ì
Associazione  di Promozione  Sociale

facebook
youtube
instagram
whatsapp

tel. 379 160 9308

COPYRIGHT © SIAMO COSI' APS  affiliata ACLI     

ACLI Roma     ACLI nazionale

rise.jpeg

INVITO  ALLA  LETTURA

 

IL MASCHIO SELVATICO 2

La forza vitale dell’istinto maschile.

Claudio Risè

 

 

Perchè è importante che l'uomo si ricolleghi con la sua natura profonda 

 

Recensione di Alessandra Trigila

In un'intervista del 2016 , sul Sole 24ore, Veronesi sosteneva che il “Il futuro è donna”.

E l'uomo dov'è?  Perché non è incluso in questa prospettiva?

E il futuro dell'adolescente maschio? Non segnalato.

 I maschi sono colpevoli. Anche lui. E chiederà scusa, anche se non sa bene perché.

Certamente è in atto da decenni un complesso processo che cerca di separare il maschio (e anche la donna) dalla sua identità fisica e spirituale e dalla sua storia.

Il mondo globalizzato ci vuole neutri, indifferenziati e indifferenti, consumatori e…soli.

Il genere neutro risulta essere più funzionale alle esigenze della società industriale e post industriale.

Claudio Risè, psicoterapeuta e psicoanalista, in questo libro ci invita ad esplorare la natura dell'uomo selvatico, ci ricorda che Leonardo da Vinci diceva che il “salvadego” è colui che si salva, colui che conosce la natura profonda, il tipo umano capace di salvarsi sia fisicamente che spiritualmente.

In questo nostro mondo la salvezza viene richiesta all'esterno, a istituzioni, enti, ordini professionali, i quali entrano con invadenza nella vita privata delle persone.

Il “salvadego”,  l'uomo selvatico , invece, si salva da solo o almeno cerca di farlo.

 L'uomo selvatico è anche tanto altro, come l'autore mette in luce in questo saggio che riprende ad approfondisce un suo primo scritto di 35 anni fa

 

Veronesi: «Il futuro è donna» - Il Sole 24 ORE 

 

Alessandra Trigila

Siamo Così - 23 marzo 2022

 

 

 

 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder